Il parafango che diede vita a tutto

Ci son quei momenti della vita in cui, inaspettatamente ti ritrovi a partecipare su un famoso e-commerce tentando di vincere un’asta.
Ci son quei momenti della vita in cui, inaspettatamente cerchi di vincere un’asta per un oggetto che come rarità è pari alla visione della cometa di Halley.
Ci son quei momenti della vita in cui, inaspettatamente viene riportato alla luce e agli occhi di tutti un pezzo di storia, uno di quelli che hanno veramente cambiato il corso del motorsport mondiale, provocando un solco indelebile nei cuori e nelle menti degli appassionati di rally e della tecnologia applicata all’ambito motoristico sportivo.

Momenti in cui pensi e ricordi che nel garage hai un parafango della Lancia Delta S4 guidata da Henri Toivonen e Neil Wilson vincitori del Lombard RAC Rally 1985, te lo ricordi parlando con alcuni amici e cogliendo il famoso detto “Vendilo ora che il momento è buono”; ti rendi conto che forse quattro soldi li potresti tirar su. La cosa bella è che ad asta finita, quei quattro soldi si tramutano nell’incredibile somma di 10.800 sterline, circa 12.100 euro.

Questo dimostra che la passione, l’amore, la storicità e soprattutto la voglia di essere ancora presenti, 36 anni dopo, va oltre tutto; non c’è pandemia che fermi il desiderio di portarsi a casa un pezzo di storia, un pezzo di un’auto unica, straordinariamente costruita bene e altrettanto guidata in maniera magistrale. Ci viene da pensare che se un singolo parafango raggiunge queste quotazioni, probabilmente quando si parla dell’auto intera, forse gli 850mila/1 milione di euro non sono così sbagliati come valutazione. Ma non siamo qui per speculare, siamo qui per celebrare l’ennesima soddisfazione che un pezzo di storia riesce a suscitare nel cuore e nei portafogli degli appassionati.

Con la continua speranza di rivedere tutta l’auto intera che sfreccia dinanzi a noi, ad un bell’evento tutti insieme; nel frattempo stropicciamo gli occhi anche così.

Credit: rallyssimo.it

Noi siamo ancora qua!


Prendiamo una frase di una delle canzoni del mitico Vasco Rossi per soffermarci un’attimo in occasione di una giornata che per molti sarà normale ma che per noi, il Bassano Delta Club, è molto speciale. Dieci anni fa il nostro amato e stimato presidente Piero Pernechele decise, insieme ad alcuni amici e soci, di fondare un club che aveva lo scopo e l’ambizione in primis di dare ulteriore brillantezza al nostro conterraneo campione del mondo, che tanto ci ha fatto amare e sognare i rally a cavallo tra gli anni ’90 ed inoltre di tornare a vivere a pieno quella macchina leggendaria, che dopo la sua epoca gloriosa era stata un pò messa da parte per tanti motivi. Il club dunque nacque il 31 ottobre del 2010, quando l’Italia stava pian piano provando ad uscire dalla crisi e tante cose erano diverse, soprattutto nella vita di tutti i giorni. Con il passare degli anni, i ruoli si sono succeduti, persone importanti hanno lasciato il posto ad altrettante nuove figure che hanno saputo dare il loro prezioso contributo e aumentare l’immagine del club; qualche anno fa il BDC si è rilanciato sui social network, portando la sua importanza nella versione digitale a livelli considerevoli, diventando in poco tempo un punto di riferimento per molti appassionati, dalla condivisione dei nostri eventi, alla pubblicazione di informazioni, passando per la semplice creazione di emozioni giornaliere con foto e video che ricordano il passato e valorizzano il presente. In breve tempo il valore del club è salito in maniera esponenziale, mostrando tutta la sua luce negli ultimi anni, creando eventi unici anche in collaborazione con il grandissimo Miki Biasion, spalla sempre importante del club. Il pubblico e i soci hanno apprezzato ciò che è stato fatto e ha spinto il direttivo a dare sempre di più, nella creazione di nuovi programmi e nuove idee, come la reinvenzione del nostro merchandising con oggetti limitati ed a volte anche firmati direttamente dai campioni. La Lancia Delta è sempre stata al centro di tutti i nostri progetti, dei nostri eventi e delle nostre idee, dal primo giorno, dal primo evento fino all’ultima uscita a fine 2019. Avevamo immaginato e pensato per il 2020, l’anno del nostro decimo anniversario, un programma celebrativo molto interessante e pieno di bellissime idee ed eventi; purtroppo come tutti sappiamo, il problema che ormai viaggia a “braccetto” con noi da mesi, ci ha costretti a saltare e posticipare a data da destinarsi tutto ciò che volevamo offrire e godere insieme a voi, nostri amici, soci ed appassionati. Cosa ci aspettiamo ora? quello che vorremmo è che la situazione tornasse “normale”, che macchine e persone tornino tutt’uno per le strade e per le stupende ville che ci hanno accolto in questi anni, divertendoci in quei weekend in cui l’unica cosa che contava era la Regina e gli amici con cui ci si trovava. Ora incrociamo le dita e state pur certi che se avremmo il via libera per il 2021 ci metteremo d’impegno due volte maggiormente per dare a voi il massimo dell’impegno e della dedizione che sempre ci hanno contraddistinto. Festeggeremo come si deve il prima possibile, ne siamo certi, per ora vi salutiamo e abbracciamo tutti. Lo staff e direttivo del Bassano Delta Club.